DEFINZIONE

Per scrittura acuta si deve intendere quella che manifesta angoli acuti ai vertici inferiore e superiore delle lettere, e sia poco estesa orizzontalmente.

Scrittura acuta dunque è necessario che abbia l’appuntimento ai vertici inferiore e superiore ma nello stesso tempo non sia più larga di lettere di 4 o 5/10. Se fosse più larga entrerebbe nel concetto di “Larga di lettere” quantunque abbia degli appuntimenti.

.

CRITERI DI MISURAZIONE

a) acutezza ai vertici (essenza del segno)

b) strettezza delle lettere (forma l’intensità del segno) ( non più di 4-5/10)

c) altezza o piccolezza delle lettere (quanto più la lettera è alta, tanto più intenso è il segno).

 

SIGNIFICATO

Questo segno grafologico indica acutezza d’intelligenza e sottigliezza in tutto, anche di sentimento. La sottigliezza forma il sentimento come munito di punte per preservare il proprio io. L’acutezza d’intelligenza porta a sottilizzare in tutto, quindi ad arguire.

Porta alla contraddizione, esige, vuole essere considerato, servito, assecondato.

Vuole la ragione sotto il motivo del rispetto per la maggiore età, condizione ecc. Ride sulle manifestazioni sentimentali e non le concepisce. Ha manifestazioni ciniche. E’ portato all’ironia, al sarcasmo, al ridicolo, a trovare la parte ridicola e vulnerabile dell’avversario e a rifuggire dalla consistenza dei vari argomenti in una discussione. Ha manifestazioni di vendetta sotto aspetto di giustizia, di regolamento, di assestamento. E’ diffidente, ma può cadere in ingenuità sbalorditive. Per difendersi può diventare viscido attaccandosi ad ammennicoli e cose inconsistenti. Nelle relazioni sessuali può avere delle frigidità relative.

Manifesta tendenza a discutere e nel discutere a contraddire, non tende a confessare la sua povertà intellettiva, bella esposizione verbale, incorniciata da distinzioni e affermazioni o negazioni e possono incantare gli incauti e gli incompetenti. E, quello che più conta, gli acuti credono o si lusingano di essere superiori o all’altezza delle intelligenze profonde.