Il simbolismo spaziale è la risultante di una somma di eventi d'ordine biologico e culturale. Nel movimento della mano nello spazio, taluni prediligono l'alto rispetto al basso, il centro rispetto alla periferia; altri il curvo rispetto all'angoloso, il destro al sinistro, il pieno rispetto al vuoto. Le motivazioni che hanno caricato lo spazio di significati, sono di natura diversa. Esse traggono l'ispirazione dai concetti filosofici archetipici di spirito e di materia, maschile e femminile, futuro e passato, meta e origine,Tu e Io. Indubbiamente siamo di fronte a un fatto proiettivo. La proiezione è un evento osmotico tra la psiche e l'esterno; è un dato equilibratore, poiché da una parte scarica all'esterno l'energia personale e dall'altra si ricarica per intervento esterno. Lo scritto offre un'occasione propizia per dimostrare queste proiezioni, poiché le problematiche vitali assumono consistenza e forme codificabili.