Come per il segno sinuosa, anche per contorta occorre guardare agli assi letterali di  lettere vicine e vedere dove è collocato il loro punto di incontro tracciando una linea immaginaria lungo l'asse.  Mentre in sinuosa il punto di incontro si avvera lontano dalla base del rigo, in contorta le lettere piegano bruscamente le une verso le altre (prima e dopo). La contorsione dunque avviene nel modo di procedere sul rigo.

Contorta non va confusa con il segno “stentata”, le cui contorsioni si formano invece all’interno delle singole lettere.

In ogni caso, un alto grado di contorta è pari a 3-4/10 di stentata (Moretti)

ASPETTI CARATTERIALI

Non so proprio da dove incominciare per raccontare di questo segno: un segno complicato sotto tutti i punti di vista, psicologico, grafico-grafologico, somatico, comportamentale.

Preparatevi ad una lunga dissertazione, se avete la pazienza di seguirmi, per poter cogliere in modo corretto questo segno.

Comincerò con il dire che contorta ha relazione con il vissuto, il che non significa necessariamente che il vissuto sia la causa di contorta ma riguarda il comportamento verso se stesso e gli altri. Chi ha contorta  è un soggetto che guarda al mondo esterno con diffidenza, che controlla (da qui nasce il suo bisogno brusco di interrompere l’andamento, di fermarsi per esaminare, governare, monitorare, ispezionare, appurare, disciplinare ….)

E’ un soggetto sempre in conflitto con se stesso e con gli altri, perché nella sua ricerca dell’oggettività o della verità tende sempre a mettere i contrasti a confronto, a vedere come ingranano le parti, gli elementi. Per la sua forte spinta a ricercare le contraddizioni, proprie o negli altri (nell’intento di pervenire alla verità) è estremamente irritabile, pronto nelle reazioni, sicuramente sincero, ma può diventare intrattabile. Diciamo che ha un brutto carattere.

Anche in campo psicologico, se confrontiamo questo segno con “sinuosa”, non si può negare che il contorta abbia pure una certa abilità alla psicologia umana. Soltanto che, diversamente da sinuosa (che è il segno principe della psicologia), con la sua tendenza a voler tutto verificare, sempre e scrupolosamente, tutti i particolari, non arriva facilmente alle conclusioni o può non arrivare a vedere la totalità.

Infatti, “la vera penetrazione psicologica richiede serenità e calma nel seguire gli andirivieni della complessità umana” (Palaferri)

Chi ha contorta dovrà perciò esercitarsi sulle conclusioni, questo è il consiglio che dà Moretti.

 

GRAFOLOGICAMENTE

La caratteristica grafologica del segno è il movimento brusco e nervoso. A volte viene confuso con il segno titubante, ma titubante è un segno impacciato e per questo alla fine si può distinguere bene la differenza tra i due segni.

Se in una scrittura ci sono sia contorta che titubante, sicuramente il contorta accresce il grado di titubante.

Sotto i 5/10 il segno contorta non esiste. 5/10 di contorta è da considerare positivo.

Indicativamente, per la misurazione, se il punto di incontro degli assi letterali tracciati con i trattini si avvera in cima alle lettere maggiori (l, t, d ecc,) contorta raggiunge 7/10 di grado. Il grado massimo si ha quando l’incontro avviene in cima alle lettere minori (m, n, o ecc.)

SOMATICAMENTE

Somaticamente, il sistema nervoso di contorta in un certo grado è costantemente in allarme, così come persiste il senso di vigilanza e di difesa. Anche il volto e il nervosismo generale possono fare trapelare la sua agitazione interiore.

 

Altri aspetti di contorta, che mostrano la vivacità e ricchezza di chi ha questo segno, di come sia complicato nelle impostazioni:

  1. è sicuramente una persona sincera, lineare, onesta
  2. è di una sincerità piuttosto rude, potrebbe essere poco amabile, ma non è cattivo
  3. ha tendenza all’autosovvertivismo e al sovvertivismo (per il continuo controllo dei contrasti insiti nelle cose e nelle persone)
  4. la sua intelligenza è complicata: ragiona molto, verifica personalmente, si attarda sui meccanismi e gli ingranaggi (riferiti non solo a cose ma che rapporta anche alle persone), critica dunque molto e non è mai soddisfatto
  5. non trovando mai pace interiore, è sempre turbato, scontento di sé e degli altri, perché vorrebbe la perfezione, la precisione in tutto
  6. sono soggetti molto esigenti, arrivano ad essere ipertesi in tale tensione
  7. inflessibili in fatto di giustizia
  8. di loro però ci si può fidare
  9. (secondo Luisetto, altro allievo di Moretti) “il contorta va sempre a mettere un pochino l’ostacolo nelle cose, tanto riguardo ai concetti, quanto riguardo alle azioni. Osserva sempre il comportamento degli altri e tende ad essere sobillatore”
  10. la tendenza al controllo (che non necessariamente significa anche una intelligenza atta al controllo) potrebbe mascherare un disturbo della affettività, se il segno fosse in grado elevato
  11. non sanno attendere e per questo rendono inefficace la  comprensione psicologica, che ne risente molto
  12. si preoccupano troppo dell’oggetto, si fermano sui particolari ed il loro funzionamento, di conseguenza possono perdere la visione della totalità (diversamente da sinuosa che spazia ed osserva veramente)
  13. sono persone che soffrono molto, per le continue inquietudini
  14. non si fermano certo al marginale, non scartano nulla
  15. sono vivaci, anche intuitivi, che tendono però al perfezionismo e che in esso si consumano (Guglielmo Marconi aveva questo segno; una sua firma la si trova sul sito della fondazione a lui dedicata: http://www.fgm.it/it/marconi.html vedere anche a fondo pagina due sue righe scritte a mano)
  16. sono sempre in una condizione di stress, di tensione, che non dipende dalla emotività, ma che è tutta interiore
  17. si tratta di intelligenze che cadono facilmente in esigenze matematiche (1+1=2 sempre)
  18. hanno attitudine per la meccanica (combinato con il larga tra parole c’è l’attitudine per la scienza meccanica)
  19. buoni di cuore fino al sacrificio, ma l’oggettività è sempre al primo posto nei valori da perseguire
  20. se dovessero andare al governo, il loro governo sarebbe forte, perché allontanerebbero gli adulatori

 

COMBINAZIONI CON ALTRI SEGNI, alcuni esempi:

  • con MINUTA, abilità per la micro-meccanica
  • un certo grado di contorta elimina l’efficacia della componente di FLESSUOSA
  • contorta non può stare con ACCURATA, perché anche graficamente, la contorsione della lettera di per se stessa toglie l’accuratezza
  • con CURVA, che denota anche l’apertura mentale ed un certo altruismo, il contorta guadagna veramente in oggettività e modera la sua tendenza inquisitrice
  • può stare con SINUOSA. Contorta e sinuosa non sono comunque segni complementari. Massimo 7/10 di SINUOSA può stare con massimo 5/10 di contorta ai fini dell’equilibrio, dopo di chè qualcosa si spacca
  • difficilmente il FILIFORME (che indica sensibilità) può stare con contorta, ma se ci fosse tendenza al filiforme, allora diventerebbero più efficaci nell’oggettività
  • INTOZZATA 1° modo (asta discendente più marcata di quella ascendente) può starci con contorta che, in tale caso, avrebbe modo di scaricare un po’ della sua tensione

Tecnicamente, Moretti insegna che occorre dividere in tre parti uguali lo spazio in altezza tra il vertice delle lettere minori ed il vertice delle lettere maggiori: quando l’incontro degli assi letterali (immaginati e segnati con i trattini) avviene due terzi al di sopra delle lettere maggiori, si raggiungono i 5/10 di grado di contorta. Oltre ancora, si entra nel concetto di sinuosa.