La scrittura “filiforme” ha sia i tratti ascendenti che discendenti sottili al punto che la scrittura appare all'occhio uniformemente sottile: “sembra che la penna si sia appena posata sulla carta” (Moretti)

Una lieve maggiore marcatura nei tratti discendenti rispetto a quelli ascendenti è comunque tollerata e non modifica il significato di questo segno.

La scrittura maschile di solito è meno filiforme di quella femminile, ancora oggi, anche se la cultura sociale - seppur lentamente - sta cambiando nel profondo. Una ricerca su vasta scala riguardo alla presenza di questo segno nella società di oggi sarebbe auspicabile, perchè in effetti, siccome la competizione si è fatta sempre più incalzante, per emergere la donna sfodera maggiore grinta e maggiore aggressività…che si riflette anche nella sua vitalità e forza di reazione.

PSICOLOGICAMENTE

Chi ha il segno filiforme tende ad avere un sentimento ed un pensiero piuttosto delicato. Non è banale nell'esprimersi. Rifugge dallo scontro diretto. Può essere schifiltoso nella scelta del cibo. E’ ricercato nei gusti in genere. Per questa sua sensibilità istintiva, che lo fa reagire rapidamente agli attacchi, difficilmente sa perdonare (se non intervengono altre doti, altri fattori di personalità). E’ immediato nel ricevere le impressioni ma le sue reazioni sono pacate, mai rudi esteriormente. Con le parole può però colpire e ferire più di una spada. Prevale maggiormente l'istinto psichico (piuttosto che quello vitale o sessuale). La costituzione è delicata e la soglia di resistenza allo stress è bassa.